IT
Lavora con noi

Banca del Latte Umano Donato: Serenissima Ristorazione nella gestione esternalizzata dei Lactarium

Serenissima Ristorazione si prende cura da sempre delle esigenze alimentari di tutti, una mission portati avanti fin dalle sue origini nella metà degli anni ’80. Questo significa impegnarsi costantemente per fornire standard sempre più elevati nei servizi di ristorazione collettiva per asili, scuole, aziende, ospedali e RSA. L’alimentazione è infatti uno dei bisogni primari degli esseri umani, una necessità a cui dobbiamo rispondere fin dai primi istanti di vita.

In tal senso, è il latte materno a fornire al neonato gli elementi nutritivi e difensivi di cui ha bisogno per crescere. Come ampiamente dimostrato, è un alimento che presenta notevoli vantaggi in termini nutrizionali, immunologici ed economici rispetto ai suoi sostituti. Un elemento così importante che, in alcune situazioni cliniche, è necessario poterne avere a disposizione, ad esempio nei casi in cui il latte materno non è disponibile o non può essere somministrato.

Un ruolo a dir poco vitale in questi casi è svolto dalle Banche del Latte Umano Donato: conosciute anche come Lactarium, sono infatti strumenti indispensabili per le necessità nutrizionali dei neonati. Serenissima Ristorazione offre da anni un prezioso contributo in tal senso grazie alla creazione di un Servizio Banca del Latte Umano Donato (BLUD) – Lactarium per l’Azienda Ospedaliera di Padova. Il servizio prevede la selezione, la raccolta, il controllo, il trattamento, la conservazione e la distribuzione del latte umano donato, da utilizzare per specifiche necessità mediche.

Organizzato in gestione esternalizzata, il Lactarium è pertanto la struttura che gestisce il latte umano per i bambini appena nati. I motivi per la somministrazione possono essere i più diversi: tra questi, le nascite premature, i casi di neonati che non possono essere alimentati al seno oppure i neonati con patologie (rialimentazione dopo interventi chirurgici, malattie metaboliche, cardiopatie, ecc.). La Banca del Latte Umano Donato si occupa, inoltre, del cosiddetto “latte formula”, preparato e somministrato quando non c’è possibilità di utilizzare il latte umano.

Conforme alle attuali Linee Guida della Società Italiana di Neonatologia, nonché in linea con i Centri di Neonatologia nazionali di terzo livello e le indicazioni dell’OMS, l’organizzazione del Lactarium di Serenissima Ristorazione prevede una o più sedi in prossimità degli ospedali: l’obiettivo è la raccolta, il trattamento e la distribuzione del latte materno. Tra i vantaggi anche quello di alleggerire le Aziende Sanitarie dal compito di gestire tutte le fasi operative connesse, inclusa la tracciabilità di ogni biberon. La gestione esternalizzata permette, inoltre, di rispondere in maniera flessibile e puntuale alle diverse esigenze dei reparti e del pronto soccorso.

Sono essenzialmente quattro le fasi operative connesse al servizio: una fase di pre-produzione, di competenza ospedaliera, per il controllo dei requisiti e la validazione delle donatrici; una fase di produzione effettuata con procedure e istruzioni operative indicate nel metodo HACCP, tra cui confezionamento, conservazione, pastorizzazione e porzionatura; una fase di post-produzione, che prevede il trasporto dei biberon ai reparti rispettando la “catena del freddo”; infine, una fase di consegna e rigenerazione, in cui il personale di reparto prende in consegna i biberon e li conserva a temperatura controllata fino al loro utilizzo.

Articoli correlati

Serenissima Ristorazione: 5 pillole di Psicologia per aiutare i bambini a vivere serenamente questo periodo

Anche questa settimana il consueto appuntamento con le pillole di Psicologia di Serenissima Ristorazione, grazie ai consigli della Psicologa Dott.ssa Annunziata Lettiero su...

Le pillole della dietista di Serenissima Ristorazione: quale merenda portare in tavola?

In questi giorni più che mai, in famiglia ci si trova a poter preparare merende sane per grandi e bambini....